Wordpress

Installare un sito WordPress su Ubuntu 15.10

Sorgente: Installare un sito WordPress su Ubuntu 15.10

 

WordPress è un CMS, una piattaforma di editoria personale che si focalizza sull’estetica, sugli standard web e sull’usabilità. WordPress è uno strumento che al tempo stesso è gratuito e senza prezzo per le sue infinite possibilità.

Come primissima cosa apro un terminale oppure mi collego via ssh nel caso il mio sia un server remoto e controllo che tutti i repository ed i pacchetti siano aggiornati digitando:

sudo apt-get update && sudo apt-get upgrade -y

 

Di seguito vado ad installare il LAMP server (Linux Apache MySQL Php) che mi sarà il motore del mio CMS. Digito:

sudo apt-get install lamp-server^ php5-gd libssh2-php -y 

 
Durante l’installazione mi viene chiesto di scegliere una password di “root” per l’amministrazione di MySQL che inserisco due volte.

MySql

Al termine dell’installazione riavvio il computer.

Ora predispongo un database in MySQL che verrà utilizzato da Worpress. Per questioni di sicurezza è meglio indicare un nuovo utente che utilizzi questo database anziché utilizzare l’utente “root”. Accedo a MySQL come “root” inserendo la password precedentemente scelta:

mysql -u root -p

 
Scelgo un nome per il database che qui indicherò come wordpressdb:

CREATE database wordpressdb;

 
Inserisco il nome dell’utente (che indicherò come wp_sqluser) per questo database e la sua password (che indicherò con una_password_segreta). Raccomando di non omettere gli apici nella password. Poi gli assegno i priviegi e abbandono l’amministrazione di MySQL:

GRANT ALL PRIVILEGES ON wordpressdb.* TO wp_sqluser@localhost IDENTIFIED BY ‘una_password_segreta‘;
flush privileges;
quit

 
Il passaggio successivo è quello di scaricare l’ultima versione di wordpress in italiano. Ad oggi l’ultima versione è la 4.4.2, nel caso si voglia controllare se ci sono versioni più aggiornate il sito italiano per il download è: Italia – WordPress. Proseguo digitando queste righe:

cd /home
sudo wget https://it.wordpress.org/wordpress-4.4.2-it_IT.tar.gz
sudo tar xzvf wordpress-4.4.2-it_IT.tar.gz
sudo rm -f wordpress-4.4.2-it_IT.tar.gz
sudo mkdir /home/wordpress/wp-content/uploads
cd wordpress
sudo cp wp-config-sample.php wp-config.php

 
Ora devo andare ad editare dei campi del file wp-config.php poiché sia in grado di utilizzare il database che ho precedentemente configurato:

sudo nano wp-config.php

 
Scorro il file fino a trovare le tre voci che mi interessano: DB_NAME, DB_USER e DB_PASSWORD. Sostituisco i valori di default con quelli che avevo scelto in precedenza in fase di configurazione del database di MySQL:

….
// ** Impostazioni MySQL – È possibile ottenere queste informazioni dal proprio fornitore di hosting ** //
/** Il nome del database di WordPress */
define(‘DB_NAME’, ‘wordpressdb‘);

/** Nome utente del database MySQL */
define(‘DB_USER’, ‘wp_sqluser‘);

/** Password del database MySQL */
define(‘DB_PASSWORD’, ‘una_password_segreta‘);
….

 
A questo punto vado a configurare il mio Web server ed il puntamento del VirtualHost verso la mia cartella di WordPress:

sudo ln -s /home/wordpress /var/www/
sudo touch /var/www/wordpress/.htaccess
sudo chmod 644 /var/www/wordpress/.htaccess
sudo chown -R www-data:www-data /home/wordpress
sudo sed -i ‘s/\(^upload_max_filesize = \).*/\120M/’ /etc/php5/apache2/php.ini

 
Genero un nuovo file di configurazione per Apache:

sudo nano /etc/apache2/sites-available/wp.conf

 
ed incollo il segunte testo sostituendo le parti in grassetto con la mia email e con il dominio o l’IP del computer:


<VirtualHost *:80>

    ServerAdmin [email protected]
    DocumentRoot /var/www/wordpress
    ServerName dominio_o_IP

    <Directory /var/www/wordpress/>

      AllowOverride All

    </Directory>

    ErrorLog ${APACHE_LOG_DIR}/error.log
    CustomLog ${APACHE_LOG_DIR}/access.log combined

</VirtualHost>

 
Faccio gli ultimi passaggi necessari per Apache:

sudo a2dissite 000-default
sudo a2ensite wp
sudo a2enmod rewrite
sudo service apache2 reload
sudo service apache2 restart

 
Apro un browser e navigo alla pagina http://dominio_o_IP.
Finalmente accedo alla pagina iniziale di WordPress!

wp

Attenzione! Sconsiglio vivamente di utilizzare come Nome Utente “Admin”.

WordPress & Social Media

L’interconnessione tra un sito WordPress e i social media (Facebook, Twitter, Google+, etc è fondamentale per la visibilità dei vostri contenuti:

Sono necessarie tre cose:

  1. che l’utente possa condividere il contenuto di quanto sta leggendo in uno dei social cui è iscritto. Basta che abbiate abilitata la funzione Pubblicizza in Jetpack e nella configurazione dei pulsanti di condivisione abilitiate quanto vi interessa:
    Schermata del 2016-03-11 16-03-49 a questo punto vi appariranno in fondo alle pagine i pulsanti che avete selezionato, attenzione alle opzioni di visibilità, che comprendono solo gli articoli, solo la prima pagina, etc…
  2. nella stessa pagina di configurazione, probabilmente vi sarete chiesti a cosa serviva l’opzione precedente: qui potete definire con quali utenti dei vostri social media è connesso il vostro sito, in modo che vengano pubblicati automaticamente sui vostri social, per connettervi dovete esservi loggati a Facebook con il vostro account.
    Schermata del 2016-03-11 16-10-39
  3. l’ultima cosa è inserire i pulsanti per far in modo che l’utente possa andare direttamente sulle vostre pagine social (nelle quali a loro volta dovreste inserire il link al vostro sito).Basta che negli widget inseriate l’opzione WP Canvas – Social Media Icons, a quali social sono linkati lo dovete definire nella linguetta Social Media sotto Aspetto/Shortcodes.
    Schermata del 2016-03-11 16-30-18

 

 

Se appare un messaggio strano sugli aggiornamenti……

Può capitare che un aggiornamento non vada a buon fine (o che sembri non andare a buon fine) e appare un messaggio criptico :

wordpress_manutenzione

e magari dopo un po riuscite a entrare nel sito ma vi appare nella pagina degli aggiornamenti questo avviso….(ma tutto sembra aggiornato):

Un aggiornamento automatico di WordPress non si è installato completamente – riprovare nuovamente

Basta entrare nella directory principale del vostro sito e cancellare il file .maintenance (attenzione che è un file nascosto..)

NB: io ho anche provato a installare il plugin Background Update Tester ma non è compatibile con le versioni più recenti di WordPress.

Tema child

Come si fa a costruire un tema child??

ad esempio sto usando il tema verysimplestart

devo creare con Filezilla o l’applicativo che più vi piace una directory verysimplestart-childSchermata del 2016-02-24 11-17-51

nella directory simplestart-child devo contenere

Schermata del 2016-02-24 11-22-52

vediamo cosa contengono i due files importanti

functions.php (può essere utilizzato tal quale)

<?php
// Exit if accessed directly
if ( !defined( ‘ABSPATH’ ) ) exit;

// BEGIN ENQUEUE PARENT ACTION
// AUTO GENERATED – Do not modify or remove comment markers above or below:
if ( !function_exists( ‘chld_thm_cfg_parent_css’ ) ):
function chld_thm_cfg_parent_css() {
wp_enqueue_style( ‘chld_thm_cfg_parent’, trailingslashit( get_template_directory_uri() ) . ‘style.css’ );
}
endif;
add_action( ‘wp_enqueue_scripts’, ‘chld_thm_cfg_parent_css’ );

// END ENQUEUE PARENT ACTION

————————————————————————————————————————

styles.css

/*
Theme Name: VerySimpleStart Child
Theme URI: http://wordpress.transformnews.com/
Template: verysimplestart
Author: M.R.D.A.
Author URI: http://wordpress.transformnews.com/
Description: Twenty Thirteen Child theme!
Version: 2.0.17
Updated: 2016-02-07 22:33:18
*/

@charset “UTF-8”;

——————————————————————————————–

il vostro styles.css deve essere modificato

Theme Name: il nome del vostro tema child

Template: deve contenere il template (il nome della directory) del tema padre

Description: il nome del vostro tema child

Dopo l’ultima riga potete inserire le modifiche al vostro tema

Trasferire un blog da blogger a wordpress

Molti hanno un blog su blogger (i siti con suffisso blogspot.com): nel caso volessero trasferire il loro blog in un sito costruito con WordPress io ho utlizzato il plugin Blogger Importer Extended che importa:
pagine
commenti
articoli
tag
immagini
collegamenti

Ricordarsi di controllare i formati di tutti i post, lo standard di blogger potrebbe non essere adatto al vostro tema